La Storia

La Storia

Fondata nel settembre del 1996 da alcuni appassionati di Pallanuoto, guidati da Cipriano Catellacci, la Firenze Pallanuoto, con a disposizione 2 corsie in affitto, nasce con lo scopo di offrire una possibilita’ di proseguire il loro percorso sportivo ad una ventina di atleti, maschi e femmine, che avevano frequentato la scuola di avviamento alla pallanuoto, diretta dallo stesso Catellacci, e che non trovavano in Firenze altra associazione non selettiva che li potesse accogliere.

Nel 1998 il modello didattico di scuola pallanuoto inserita nei corsi nuoto, ideato dall’Attuale Presidente Catellacci e dal prof. Giorgio Gatta, diventa modello FIN- CONI per l’avviamento alla pallanuoto in tutta Italia. E’ questa una vera e propria rivoluzione culturale, gli atleti non confluiscono alla pallanuoto come scarti del nuoto, ma diventano da subito pallanuotisti, elaborando schemi motori e mentali propri della pallanuoto.

Nel 1999 la Firenze Pallanuoto ha già più di 200 Atleti e partecipa ai campionati giovanili categoria ragazzi ed esordienti, mentre per le femminili, non esistendo ancora una categoria giovanile, la Firenze Pallanuoto iscrive le sue giovanissime ad un campionato di serie C.

Nel 2000 cresce ancora il vivaio dell’Associazione, ormai i settori agonistici sono al completo e le ragazze al termine della stagione saranno promosse in serie B. Tra il 2000 ed il 2001 l’Associazione attraversa un brutto periodo per vicissitudini interne, la sua scuola pallanuoto, al massimo del suo successo, viene esclusa dalla piscina comunale dove era nata. Ma il suo spirito vincente sa ritrovare la giusta rotta nel rispetto della propria filosofia e, grazie a nuovi positivi ingressi nello staff tecnico e dirigenziale, non tardano a tornare i grandi successi.

Nel 2002 la Firenze Pallanuoto compie un’impresa storica: le ragazze della femminile vincendo in casa con il Rapallo, vengono promosse in A2 nazionale, hanno tutte poco piu’ di 17 anni. Firenze attraversa un periodo di grandi difficolta’ per lo sport cittadino e cosi’ la Firenze Pallanuoto si ritrova ad essere una delle tre associazioni fiorentine militanti in un campionato di serie A, con una delle squadre piu’ giovani d’Italia.

Nel gennaio del 2003, l’Assessore allo Sport di Firenze Eugenio Giani, in seguito agli eclatanti successi della Firenze Pallanuoto, accoglie tutti gli Atleti e le Famiglie, circa 500 persone, nel salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, una delle piu’ belle sale del mondo. Davanti ad Autorita’ e stampa Giani mette il suo sigillo ufficiale alla Firenze Pallanuoto, la quale, passata in sei anni dalla non esistenza alla serie A, entra ufficialmente nella storia dello sport fiorentino. Ma la sua storica scuola pallanuoto e’ ancora in esilio, il Presidente Catellacci chiede, con la collaborazione positiva delle Autorita’, che alla Firenze Pallanuoto venga assegnato un impianto dove poter proseguire e consolidare quanto fin qui costruito.

Ancora un grande passo delle giovani Atlete della Firenze Pallanuoto. Nella stagione 2004 approdano alla Firenze Pallanuoto due grandi campionesse, tra le giocatrici piu’ forti al mondo: Lilly Allucci, storico capitano del setterosa e Martina Miceli capocannoniere della nazionale. Entrambe in azzurro hanno vinto tutto: due volte campionesse del mondo e quattro volte campionesse d’Europa. Martina e Lilly decidono di prendere per mano le giovani atlete della Firenze Pallanuoto e a fine stagione, vincendo il campionato di A2 ed i play off, la Firenze Pallanuoto approda al campionato di massima serie assoluta: A1.

Come se non bastasse le ragazze della squadra juniores vincono prima il campionato regionale e poi la fase nazionale: La Firenze Pallanuoto conquista cosi’ lo scudetto juniores 2004, e’ campione d’Italia. L’assessore allo Sport di Firenze Eugenio Giani premia in Palazzo Vecchio tutte le Atlete della Firenze Pallanuoto e consegna al Presidente Cipriano Catellacci le chiavi della citta’ a simboleggiare le vicinanza delle istituzioni alla Firenze Pallanuoto.

Intanto un importante sponsor decide di legare il suo nome a quello dell’associazione: si tratta della McDonald’s Italia, multinazionale della ristorazione. Grazie alla formula dell’abbinamento dal 2004 il nome dell’associazione diventa dunque McDonald’s Firenze Pallanuoto.

Nell’estate del 2004 un altro grande successo: le due fuoriclasse della McDonald’s Firenze Pallanuoto, Lilly Allucci e Martina Miceli conquistano, assieme al setterosa azzurro, la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004. E’ un successo di tutta la nazionale al quale la piccola ma tenace Firenze Pallanuoto e’ orgogliosa di aver contribuito.

La stagione 2004/2005 e’ ricca di successi, la prima squadra femminile, neopromossa in A1 massima serie, centra abbondantemente l’obiettivo salvezza, partecipando al campionato con una squadra di giovanissime, unica associazione italiana a giocare senza straniere, tenendo fede al progetto di valorizzazione del vivaio giovanile.

Nel 2009 si corona il grande sogno della Firenze Pallanuoto. Vincendo il bando di gara per l’assegnazione delle piscine comunali l’associazione si aggiudica la gestione della piscina situata nel popoloso quartiere “Isolotto” di Firenze. Nel 2010 si aggiudica anche l’impianto sportivo Paganelli. Finisce in questo modo un lungo esilio durato 14 anni ed inizia una nuova era sportiva.

I primi frutti arrivano nel 2011, dopo un breve periodo in A2, la Firenze Pallanuoto, supportata dal nuovo sponsor NGM Mobile, ritorna in A1 massima serie assoluta di pallanuoto femminile.

Dalla stagione 2012 la Firenze Pallanuoto entra nell’albo delle migliori associazioni pallanuotistiche italiane: raggiunge la finale di Coppa Italia pallanuoto femminile stagione 2013 perdendo di una sola rete contro Orizzonte Catania e conquistando la prima medaglia d’argento nazionale assoluta. Nel 2014 la Firenze Pallanuoto fa il suo debutto in Europa con un risultato eccezionale, conquista la Final fuor Len Trophy Europa League e si aggiudica la medaglia d’argento perdendo nella finalissima contro l’Olympiacos Atene. I ragazzi del settore pallanuoto maschile conquistano la serie B nazionale. Si fanno notare anche i giovani esordienti del settore nuoto che in questi anni si classificano tra i primi in assoluto in Toscana.

Dal 2015 la società decide di rinnovare tutti i settori agonistici ripartendo dalla serie B femminile ma la permanenza nella serie minore dura solo una stagione perché nel giugno del 2016 la squadra gigliata, composta ancora una volta da tutte ragazze giovanissime del vivaio, conquista di nuovo la serie A2 nazionale. Nel settore maschile approda come tecnico il campione olimpico Leonardo Binchi alla guida della serie B maschile.

Firenze Pallanuoto

La Storia Fondata nel settembre del 1996 da alcuni appassionati di Pallanuoto, guidati da Cipriano Catellacci, la Firenze Pallanuoto, con a disposizione 2 corsie in affitto, nasce con lo scopo di offrire una possibilita’ di proseguire il loro percorso sportivo ad una ventina ...

Read More

Piscina Isolotto

Via Baccio Bandinelli,6150142 Firenze

055.71.90.73

piscinaisolotto@gmail.com



Centro sportivo Paganelli

Viale Guidoni,208 50142 Firenze

055.41.63.30

cspsegreteria@gmail.com

Seguici Su Facebook